La Federazione

 

La F.E.K.D.A. (Federazione Europea Karate Discipline Associate) nasce come UN.I.B. (Unione Italiana Budo) nel 1988 su iniziativa del Maestro Claudio Pastore, cintura nera 9° dan, già consigliere della FE.S.I.KA. (Federazione Sportiva Italiana Karate).

 
A conclusione del primo anno di attività, grazie alle molte iniziative agonistiche svolte, tra le quali il primo Stage Nazionale,

il Campionato Italiano individuale e a squadre e diverse gare internazionali, gli iscritti erano già più di ottomila con più

di duecentocinquanta società affiliate.


Grazie al know-how organizzativo acquisito a livello nazionale

e alla viva partecipazione tecnica e istituzionale da parte di uno staff di docenti,

dirigenti e ufficiali di gara dotati di grande professionalità ed esperienza, nasce l'idea

di ampliare i nostri confini ed internazionalizzare la Federazione.

Viene così costituita la "Federazione Europea" che interessa non più soltanto gli affiliati

in ambito nazionale, ma tutte le nazioni comunitarie.


Subito hanno aderito molte nazioni dell'Unione Europea e, attraverso l'affiliazione con la FUDOKAN, viene indetto, nel 1993, il Primo Campionato Europeo.

 

Nel 1994, sotto l'egida dell'Unione Europea e attraverso la Direzione Generale Sport e Cultura della Commissione UE, viene presentato il Primo Campionato dell'Unione Europea con

la partecipazione di 11 nazioni comunitarie e 8 extracomunitarie facendo divenire la F.E.K.D.A., a pieno titolo, l'unica federazione riconosciuta per le manifestazioni internazionali

in ambito italiano.

Contestualmente, vengono aperte le porte della Federazione a tutte le discipline di arti marziali e affini, facendo divenire la F.E.K.D.A. un'organizzazione interstile.